varie ed eventuali

L’orto più bello del mondo? È alla Giudecca

ytali

CLAUDIO MADRICARDO
Venezia, parrà strano, è uno dei più grandi comuni agricoli esistenti nel nostro paese. Il che probabilmente potrà perfino stridere con l’immagine ricorrente che a lungo andare si è imposta. E che per lo più ce la consegna come città di arditi e instabili giochi di pietra che si riflettono nell’acqua dei canali, con all’orizzonte, nella sua immediata terraferma, un moloch un tempo minaccioso e ora in buona parte sonnolento, fatto di ciminiere e fabbriche.

Di terre messe a coltura e di orti, pullulano l’entroterra e le isole. Come quelle più famose di Sant’Erasmo e le Vignole. Da cui quotidianamente gli ortolani un tempo si sfidavano al remo e con la vela per giungere primi a Rialto a bordo di battelle, topi e caorline carichi di verdure, per poter fare il prezzo. Ma anche il centro storico non è privo di realtà dedite alla coltivazione, e ancora al…

View original post 1.385 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...